Cagliari, niente fumo, sigarette e plastica al Poetto. Quanto alle vendite di alcolici…

Cagliari, niente fumo, sigarette e plastiche al Poetto: tempi duri per cafoni e maleducati sulla spiaggia del Poetto e nella città di Cagliari, il Sindaco Paolo Truzzu ha infatti firmato ben 3 ordinanze che riguardano nell’ordine:

  • il divieto di fumo e di abbandono di rifiuti di prodotti da fumo su tutte le spiagge ricadenti nel territorio comunale (Ordinanza n. 41 del 30 maggio 2022);
  • il divieto di utilizzo di prodotti in plastica monouso non compostabili e non biodegradabili nelle spiagge del Comune di Cagliari (Ordinanza n.42 del 30 maggio 2022);
  • il divieto di consumo di bevande alcoliche e/o superalcoliche contenute in qualsiasi contenitore nelle vie e strade pubbliche o aperte al pubblico transito (salvo le aree in concessione se pubbliche o in diponibilità se private per l’esercizio dell’attività di somministrazione), dalle ore 22:00 alle ore 6:00 nelle vie del centro e al Poetto (Ordinanza n. 44 del 30 maggio 2022).

Le multe vanno da euro 100 a euro 500. Ma vediamo quale dettaglio in più.

Divieto di fumo al Poetto di Cagliari:

Il divieto di fumo e divieto di abbandono di rifiuti di prodotti da fumo su tutte le spiagge di Cagliari durerà dal 1 giugno al 31 ottobre 2022 ed è rivolto a tutti i cittadini: sia residenti nel comune di Cagliari, sia non residenti.

L’abbandono dei mozziconi di sigaretta e/o rifiuti prodotti dal fumo sull’arenile comporta multe da euro 25 a euro 500.

Divieto di utilizzo di plastica monouso:

Da mercoledì 1 giugno e fino a lunedì 31 ottobre 2022 nelle spiagge del Comune di Cagliari è vietato utilizzare prodotti in plastica monouso non compostabili e non biodegradabili (contenitori, agitatori per bevande, cannucce e stoviglie come posate, forchette, coltelli, cucchiai, bacchette e piatti), con il fine di ridurre la produzione di rifiuti durante la stagione estiva e salvaguardare l’ecosistema marino e litoraneo.

La violazione dell’Ordinanza è punita con le sanzioni amministrative da euro 25 a euro 500.

Misure per la tutela della sicurezza urbana, dell’incolumità e della salute pubblica:

Questa è l’ordinanza più complicata, essa vale sempre dal 1 giugno 2022 al 31 ottobre 2022, vediamola bene:

  • Nei quartieri di Marina, Stampace, Castello, Villanova è fatto divieto di vendita per asporto, anche attraverso distributori automatici, inclusi gli esercizi di vicinato adibiti ad uso esclusivo alla vendita tramite distributori automatici, di bevande alcoliche in qualunque contenitore e di ogni altra bevanda in contenitori di vetro dalle ore 22:00 alle ore 6:00 di tutti i giorni feriali, festivi e prefestivi.
  • Nei quartieri di Marina, Stampace, Castello, Villanova, comprese la Piazza Matteotti, la Piazza del Carmine, la Piazza Dettori (compreso Vicolo Collegio e Scalette Santa Teresa), la Piazza San Sepolcro, la Piazza Santa Restituta, la Piazza Savoia, la Piazza Sant’Eulalia, la scalinata che collega Piazza Annunziata con via Mameli, le scalinate della chiesa di Sant’Anna, nel viale Europa, nel Parco della Musica e nel lungomare Poetto è vietato il consumo nelle vie e strade pubbliche o aperte al pubblico transito (salvo le aree in concessione se pubbliche o in diponibilità se private per l’esercizio dell’attività di somministrazione), di bevande alcoliche e/o superalcoliche contenute in qualsiasi contenitore dalle ore 22:00 alle ore 6:00 di tutti i giorni feriali, festivi e prefestivi.
  • Nel Lungomare Poetto è vietato il consumo, salvo che nelle aree in uso a qualsiasi titolo per l’esercizio dell’attività di somministrazione e nelle aree ad esse antistanti e contigue, di bevande alcoliche contenute in contenitori di vetro e lattine dalle ore 22:00 alle ore 6:00 di tutti i giorni feriali, festivi e prefestivi.
  • Nelle medesime zone, gli esercizi di vicinato con superficie inferiore a mq 150 ed aventi nella loro offerta commerciale giornaliera bevande alcoliche e/o superalcoliche, cessano l’attività dalle ore 22:00 alle ore 6:00.
  • Nelle aree sopra citate, nei locali adibiti alle attività di somministrazione di alimenti e bevande aperte al pubblico, le bevande alcoliche e/o superalcoliche devono essere consumate sul posto ed esclusivamente all’interno dei locali stessi, o nelle aree in concessione se pubbliche o in diponibilità se private per l’esercizio dell’attività di somministrazione.

RIMANI AGGIORNATO su cosa fare e cosa succede in Sardegna, ma anche su turismo, aerei, traghetti, trasporti interni e regolamenti vari sulla nostra pagina Facebook “Sardegna“.

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!