Cala Coticcio, l’estate dei ladri di stelle marine. Già due le segnalazioni!

Cala Coticcio, l’estate dei ladri di stelle marine: numero articoli sul web spiegano perché non si devono toccare le stelle marine e, meno che mai, esporle all’aria aperta. Questi colorati e graziosi animaletti infatti, vengono così praticamente condannati a morire. In molti lo sanno, in molti se ne fregano, ma molti altri intervengono, anche sui social, censurando il comportamento di chi, per un selfie, mette a rischio la vita di un animale.

E’ quanto sta accadendo anche nella splendida Cala Coticcio, dove sono già due le segnalazioni di turisti che raccolgono le stelle marine dal fondale del mare, favoriti anche dall’incredibile trasparenza dell’acqua, per esporle all’aria aperta e fare delle foto, se non per portarsele via.

Prima una coppia di turisti tedeschi, poi una coppia di milanesi. La cosa più stucchevole è l’atteggiamento strafottente di chi viene colto sul fatto. Anche di fronte all’evidenza, anche di fronte alle guide del parco, anche di fronte agli agenti della Capitaneria di porto, subito chiamata da chi – fra i bagnanti- ha una coscienza ambientale e civile ben superiore. Ricordo che le multe sono salate.

10 piccoli gesti per rispettare la salute del Parco de La Maddalena:

Noi vi proponiamo il decalogo edito dal Parco Nazionale della Maddalena con poche regole per salvaguardare l’Arcipelago di La Maddalena 

  1. Lascia la sabbia sulla spiaggia
  2. Scuoti bene asciugamani, ciabattine, borse e maschere
  3. Porta a casa i rifiuti e smaltiscili correttamente
  4. Rispetta la fauna e la flora locale
  5. Segui le passerella per raggiungere la spiaggia (quando disponibile)
  6. Utilizza meno plastica monouso
  7. Mantieni la giusta distanza dalla spiaggia se sei in gommone/imbarcazioni (non oltrepassare quindi i cavi tarozzati e non lasciare il tender in spiaggia)
  8. Rispetta le aree con Posidonia oceanica (quando ci si ancora)
  9. Rispetta i limiti di velocità (il limite di velocità oltre i 300 mt dalla costa è di 15 nodi, ma entro i 300 mt dalla costa scende a 7 nodi)
  10. Rispetta la zonizzazione del Parco

Ammiriamo tanta bellezza e conserviamone il ricordo nel cuore, scattiamo pure delle foto, ma senza mettere in pericolo noi stessi, gli altri, la fauna e la flora di questo luogo unico al mondo, un autentico paradiso terrestre.

RIMANI AGGIORNATO su cosa fare e cosa succede in Sardegna, ma anche su turismo, aerei, traghetti, trasporti interni e regolamenti vari sulla nostra pagina Facebook “Sardegna“.

Copyright: foto stella marina da Pixabay, news letta sull’edizione online de La Nuova Sardegna (articolo linkato nel testo)

RIMANI AGGIORNATO sugli eventi, le sagre, gli spettacoli e i concerti in Sardegna, segui la nostra pagina FacebookEventi e Sagre in Sardegna“.

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!