Bandiere Blu 2019 in Sardegna: Nuovo record con 14 località e 44 spiagge premiate, entra anche Sant’Antioco!

Bandiere Blu 2019 in Sardegna, entra anche Sant’Antioco: salgono da 13 a 14 le località premiate con la Bandiera Blu dalla Fee (“Foundation for Environmental Education“), etra infatti quest’anno anche la spiaggia di Maladroxia sull’isola di Sant’Antioco. Il riconoscimento da parte della Fee, viene dato per le eccellenti acque di balneazione, ma anche per i servizi di qualità e la sostenibilità ambientale, il tutto certificato attraverso le norme Uni-En Iso 9001:2015.

In particolare, sotto la lente d’ingrandimento della Fee quest’anno  sono finiti l’esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione e la percentuale di allacci fognari, la gestione dei rifiuti (riduzione della produzione, raccolta differenziata e gestione di quelli pericolosi), l’accesso al mare senza restrizioni, la cura riposta nell’arredo urbano (piste ciclabili, zone pedonali) e nelle spiagge, le iniziative a favore di una migliore vivibilità dei borghi nel periodo estivo, la valorizzazione delle aree naturalistiche che fossero presenti sul territorio.

In Italia il 10% delle Bandiere Blu mondiali 2019:

Sono 183 i Comuni italiani che hanno ottenuto la Bandiera Blu per il 2019, otto in più rispetto ai 175 dello scorso anno, per un totale di 385 spiaggi e le 72 marine. Ben il 10% di tutte le bandiere blu rilasciate nel mondo. A dominare la classifica italiana è la Liguria che raggiunge le 30 località (+3), seguita dalla Toscana (19) e dalla Campania (18), quindi le Marche a 15 (-1) e la Sardegna con 14 località (+1), seguita dalla Puglia (-1). A seguire le altre.

Tutte le spiagge premiate con la Bandiera Blu in Sardegna:

  • La Maddalena (7): Bassa Trinità, Monti D’a Rena, Tegge, Spalmatore, Porto Lungo, Caprera Due Mari e Caprera Relitto;
  • Palau (6): Palau Vecchio, il litorale fronte Stagno Saline, L’Isolotto, L’Isuledda (Porto Pollo), La Sciumara e la foce del fiume Liscia;
  • Tortolì (6): Lido di Cea, Lido di Orrì, Muxì (Il Golfetto), Orrì Foxilioni, Ponente (La Capannina) e Porto Frailis;
  • Santa Teresa Gallura (4): Rena Ponente, Rena Bianca, Zia Culumba e La Taltana-Santa Reparata;
  • Badesi (3): Li Junchi, Li Mindi-Lu Stangioni, Pirrotto Li Frati-Baia delle Mimose;
  • Bari Sardo (3): Bucca ‘e Strumpu, Torre di Barì e Planargia.
  • Teulada (3): Porto Tramatzu, Sabbie Bianche e Tuerredda
  • Castelsardo (2): Madonnina-Stella Maris e Sacro Cuore-Ampurias;
  • Sassari (2): Porto Ferro e Porto Palmas;
  • Sorso (2): Marina di Sorso e spiaggia della Marina;
  • Quartu Sant’Elena (2): Mare Pintau e Poetto di Quartu;
  • Trinità d’Agultu e Vignola (2): La Marinedda e Lunga Isola Rossa;
  • Sant’Antioco (1): spiaggia di Maladroxia;
  • Oristano (1): litorale di Torregrande.

Le Bandiere Blu sono affidabili?

Le Bandiere Blu in Italia non godono dell’appoggio incondizionato di società  e stampa, anche per qualche equivoco di fondo, ad esempio l’adesione è volontaria (se non la si chiede non arriva), in secondo luogo se la si chiede si deve essere in grado di rispondere a determinati requisiti: qualità delle acque di balneazione, servizi offerti e le politiche di rispetto ambientale.Non tutte le amministrazioni sono in grado di produrre le certificazioni richieste, pur avendone i requisiti.

Quindi la Bandiera Blu non stila una classifica delle spiagge più belle, ma di quelle più pulite, confortevoli e rispettose dell’ambiente, col fine di creare un percorso condiviso con le amministrazioni locali per offrire servizi di sempre maggiore qualità a locali e turisti, favorendo nel contempo la conservazione del paesaggio costiero.

La spiaggia di Maladroxia, nuova Bandiera Blu 2019:

Spiaggia di Maladroxia, mappa e dove dormire:

Per cercare una sistemazione dove passare le vostre vacanze, navigate pure sulla mappa sottostante.



Booking.com

Foto copertina a cura di Towinn (CC BY-SA 3.0)

Segui questo blog anche su Facebook e Twitter

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!