Antitrust boccia le nuove regole sul bagaglio a mano di Ryanair, ecco cosa succede adesso!

Antitrust boccia le nuove regole sul bagaglio a mano di Ryanair: nel pomeriggio di ieri l’Antitrust, o meglio l’ “Autorità garante della concorrenza e del mercato” (acronimo l’AGCM), ha bocciato le nuove e tanto discusse regole sul bagaglio a mano decise da Ryanair e Wizzair e che sarebbero dovute entrare in vigore oggi. Il problema è la trasparenza nella formazione del prezzo del biglietto. Così infatti spiega l’ Antitrust circa il supplemento:

In base alla nuova policy, è possibile trasportare gratuitamente una sola borsa piccola, da collocare esclusivamente nello spazio sottostante i sedili, mentre è richiesto un supplemento di prezzo per il bagaglio a mano (trolley), che rappresenta tuttavia un onere non eventuale e prevedibile per il consumatore che dovrebbe essere ricompreso nella tariffa standard.

Di conseguenza, tale supplemento:

 [..] fornisce una falsa rappresentazione del reale prezzo del biglietto e vizia il confronto con le tariffe delle altre compagnie, inducendo in errore il consumatore.

Ma non solo, l’L’Antitrust contesta infatti alla compagnia low cost irlandese di aver anche ridotto di oltre il 60% lo spazio disponibile per il trasporto del bagaglio a mano. Potete leggere qui il testo integrale della decisione dell’antitrust:

Cosa succede adesso?

Contestualmente l’Antitrust  sospende le nuove policy sui gagagli di Ryanair e Wizzair e le invita a sospendere provvisoriamente ogni attività diretta a richiedere un supplemento di prezzo rispetto alla tariffa standard per il trasporto del bagaglio a mano grande:

 [..] mettendo gratuitamente a disposizione dei consumatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto dei bagagli a mano nell’aeromobile.

Soddisfatte le associazioni dei consumatori, così infatti il Codacons:

Oggi l’Antitrust ci dà pienamente ragione e, accogliendo le nostre richieste, dispone in via cautelare la sospensione della nuova policy bagagli a mano delle compagnie low-cost Ryanair e Wizz Air. Ora il prossimo passo dovrà essere la restituzione integrale da parte delle due compagnie aeree di quanto pagato dagli utenti per il supplemento bagagli sospeso dall’Autorità.

Le compagnie aeree dovranno comunicare all’autorità entro 5 giorni le misure adottate in ottemperanza a quanto deciso, Ryanair ha già annunciato che farà ricorso. Le sanzioni per le due compagnie aeree, nel caso decidessero di non adeguarsi ai dettami dell’AGCM possono essere anche molto pesanti,  da 10mila a 5 milioni di euro.

photo credit: bigpresh via photopin cc

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!