Fabio Aru brilla al Tour 2017, ora è secondo!

Fabio Aru brilla al Tour 2017, ora è secondo: E’ cominciato alla grande per Fabio Aru il Tour de France 2017, tanto che il corridore sardo di Villacidro è arrivato alla prima giornata di riposo in seconda posizione e virtualmente sul podio, solo 18 secondi lo separano dalla maglia gialla, vestita dall’inglese Froome già 3 volte campione della corsa francese. Aru che viene da un inizio anno sfortunato, avendo dovuto guardare in tv il Giro d’Italia del centenario che partiva dalla sua Sardegna, ha avuto però modo di preparare con cura questo Tour, come dimostrato dalla vittoria del titolo italiano solo due settimane fa.

Un Aru magrissimo, asciutto come non mai e in gran forma che sta dando battaglia anche sulle insidiose strade francesi, lungo un percorso pensato per sostenere i ciclisti di casa, poco abili a cronometro ma forti in salita. Esattamente come Fabio Aru, che dopo aver perso una 40na di secondi nella prima tappa a cronometro li ha in gran parte recuperati con la straordinaria vittoria della quinta tappa della corsa gialla, quando il ciclista sardo è scattato in salita a 2 chilometri e mezzo dall’arrivo, staccando tutti.

Ora, dopo il crollo di Quintana e Contador nel tappone di montagna di ieri, dopo il ritiro per cadute di Richie Porte e Geraint Thomas (entrambi caduti rovinosamente in discesa, il primo sul “Col de la Biche“, il secondo sul “Mont du Chat“), vista anche la poca verve degli altri avversari francesi (eccezion fatta per Bardet), Fabio Aru si trova in una posizione di vantaggio. A ciò aggiungiamo le caratteristiche di Fabio Aru, che è un ciclista solido, di fondo, un diesel, di quelli che più passano i giorni e i chilometri più fa meglio, allora ecco che questo tour potrebbe riservarci gioie inaspettate.

Per adesso è secondo, difficilmente scenderà dal podio e poi con la forza che la maglia di Campione d’Italia può dare, assieme alla spinta dal Cielo dell’amico Scarponi, allora nessun traguardo è proibito. Certo, il campione da battere è sempre Froome, come possiamo vedere anche sui siti di scommesse sul ciclismo, che di solito ci vedono lungo: Bewin da Chris Froome a 1.28 e poi Fabio Aru 6.00, seguono Uran a 34 e Martin a 51; su William Hill il campione inglese sale a 1,30, mentre quello sardo scende a 5,50; per Snai infine la forbice si riduce ancora, Froome a 1,35 e Aru a 4,50.

Noi siamo scaramantici e non aggiungiamo nulla, non ci resta che incrociare le dita, forza Fabio.

Classifica generale dopo la nona tappa:

  1. Chris FROOME (Gb);
  2. Fabio ARU a 18″;
  3. Bardet (Fra) a 51″;
  4. Uran (Col) a 55″;
  5. Fuglsang (Dan) a 1’37”;
  6. Martin (Irl) a 1’44”;
  7. Yates (Gb) a 2’02”;
  8. Quintana (Col) a 2’13”;
  9. Landa (Spa) a 3’06”;
  10. Bennett (Nzl) a 3’53”

Foto di  A.Broadway , dalla pagina Facebook ufficiale del tour de France.

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!