Vivere alla Corte degli Arborea A. D. 2016: Ecco il programma dal 5 all’ 11 febbraio 2016 a Oristano!

Vivere alla Corte degli Arborea A. D. 2016Domenica prossima a Oristano sarà già Sartiglia, la famosa giostra medievale del periodo carnevalesco, considerata tra gli eventi principali del carnevale sia sardo che italiano. Chi vorrà addentrarsi però ancor più nel medioevo sardo potrà recarsi, sempre a Oristano, presso l’ex carcere di Piazza Mannu – dove si dice una volta ci fosse il palazzo giudicale di Eleonora d’Arborea – che vi aprirà le porte nella veste inedita di borgo medievale, con la Reggia, la sala dei Giudici, il mercato medievale e una sala d’armi originali (con annessa camera delle torture).

Anche gli abiti saranno fedeli riproduzioni dei costumi medievali e sarà inoltre possibile assistere agli antichi mestieri, partecipare a cene e buffet, conferenze e feste. La manifestazione, intitolata “Vivere alla Corte degli Arborea A. D. 2016“, si svolgerà dal 5 all 11 febbraio 2016 e all’ingresso è previsto un contributo di 3 euro. Ma vediamone subito assieme tutti i dettagli.

Programma di Vivere alla Corte degli Arborea A. D. 2016:

Venerdì, 5 febbraio 2016:

  • dalle ore 10.00 alle 13.00 – Visita al palazzo dedicata alle scuole.

Sabato, 6 febbraio 2016:

  • dalle ore 10.00 alle 17.00 – Visita al Palazzo ed alla sala dei Giudici, in collaborazione con il Gruppo Storico di Antonio Bandino-Sanluri;
  • ore 11.00 – Conferenza con Franco Cuccu, autore dei due volumi sulla “Citta dei Giudici“;
  • ore 17.00 – Festa per bambini, su prenotazione (telefonare al 349.7468165 o al 347.3563288), in collaborazione con Play Bimbi di Oristano.

Domenica, 7 febbraio 2016:

  • dalle ore 10.00 alle 17.00 – Visita al Palazzo ed alle botteghe degli antichi mestieri, in collaborazione con l’Associazione Bentu ‘e Jara di Assolo.

Lunedì, 8 febbraio 2016:

  • dalle ore 10.00 alle 17.00 – Visita al Palazzo ed alla Sala d’Armi e strumenti di tortura, in collaborazione con Gianni Cannas dell’Associazione I Cavalieri dell’Antica Locanda al Castello di Cagliari;
  • ore 20.00 – Cena a Buffet Medievale, curata dallo chef Paolo Floris e dallo staff dell’Osteria del Vicolo di Oristano. Solo su prenotazione (chiamate al numero 340-6934168).

Martedì, 9 febbraio 2016:

  • dalle ore 10.00 alle 17.00 – Visita al Palazzo ed all’esposizione dei lavori realizzati dai detenuti con la collaborazione dell’amministrazione Penitenziaria della Casa Circondariale di Massama.

Mercoledì, 10 febbraio 2016:

  • dalle ore 10.00 alle 14.00 – Visita al Palazzo;
  • ore 11.00 – Conferenza con l’architetto Fabio Virdis e la sua tesi di laurea sull’architettura del Palazzo.

Giovedì, 11 febbraio 2016:

  • dalle ore 10.00 alle 14.00 – Visita al Palazzo;
  • ore 11.00 – Conferenza con l’enologo Enzo Biondo sull’antico vitigno della Vernaccia. La professoressa Pupa Tarantini curerà le tre conferenze.

Dal 6 al 9 febbraio 2016:

  • In collaborazione con le Cantine Fulghesu di Meana Sardo e la Cantina di Mogoro si potrà assaggiare il vino speziato, tipico delle corti medievali.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti:

Vi consiglio di visitare l’evento su Facebook dedicato all’iniziativa.

Dove si trova e come arrivare all’ ’ex carcere di Piazza Mannu a Oristano:

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!