Carnevale 2017 a Escalaplano: Ecco il programma completo di domenica 30 aprile 2017!

Carnevale 2017 a Escalaplano: molto tardi in calendario, persino a Pasqua terminata e quasi a Sant’ Efisio, si svolgerà a Escalaplano, nella serata di domenica 30 aprile 2017, su Carnovali Antigu Scalepranesu, che prevede non solo la sfilata delle maschere locali, ma anche di numerose maschere ospiti. Si tratta più o meno della medesima data dello scorso anno, quando il carnevale venne rinviato a data così tarda a causa di un grave lutto che colpì la comunità.

Programma del Carnovali Scalepranesu 2017:

Domenica, 30 aprile 2017:

  • ore 10,30 – Biblioteca Comunale – Presentazione del libro: “Maschere e Carnevale tra riti e tradizioni ….E’ Mortu Canciofali” di Gianfranco Carboni. Presenta il libro l’operatrice di biblioteca, Claudia Prasciolu con l’autore del libro.
  • ore 16,30 – Scuole elementari in Corso Sardegna, 308 – Partenza del corteo caratteristico de su Carnovali Scalepranesu con le maschere locali: su Boi, de su Domadori e is Fui Janna Morti (Pantumas), Su Carru cun su bestioleddu (cuaddu), s’Omini cun sa musca, is Assogadoris, su duttori e tutte le altre figure del carnevale di Escalaplano. Gruppi e maschere ospiti:
    • Urthos e Buttudos – Fonni;
    • Maimonese Murronarzoso Intintoso – Olzai;
    • S’ iscusorgiu e Su Sennoreddu – Teti;
    • S’Urtzu e sa Mamulada – Seui;
    • S’ Urtzu e su pimpirimponi – Sadali;
    • Mascaras de ortigu de Scalepranu.
  • A seguire – Piazza Sedda – Al termine della sfilata i festeggiamenti proseguiranno con l’esibizione in piazza dei gruppi partecipanti e con le musiche dell’organetto di Samuele Meloni.

Le maschere del Carnevale di Escalaplano:

La maschera principale di Escalaplano è quella de su Boi – il muggente Bove di Escalaplano come lo descrive Pietrina Moretti in “Lares” – , che viene domato da su Domadori, anch’esso con caratteristiche divine, sa faciola fata cun s’ossu de s’ancùa, richiama il culto delle anime (foto di Peppino Boi, concesse dagli organizzatori dell’evento).

boi-e-domadori-escalaplano

Su Fui-Janna Morti (Pantuma) è invece la maschera estiva (foto di Matteo Setzu, concessa dagli organizzatori dell’evento).

Bois-Fui-Janna-Morti-escalaplano

Cosa fare a Escalaplano:

Escalaplano si trova a a 338 metri sul livello del mare, in provincia di Cagliari ma al confine con l’Ogliastra (rimane tra Orroli, Ballao e Perdasdefogu, vedi la mappa a fine articolo), in un territorio molto bello e dalla grande valenza naturalistica fatta di canyon, altipiani e laghi (artificiali). Nel suo territorio di trovano numerosi nuraghi, i pozzi sacri di “Is Clamoris” e le domu de janas di Fossada.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti:

Gli organizzatori – associazione culturale Bois-Fui Janna Morti, con la collaborazione del Comune di Escalaplano – invitano inoltre tutta la popolazione a partecipare attivamente alla manifestazione, vestendosi singolarmente o in gruppo o organizzando dei carri caratteristici con figure dell’800 e del ‘900. Chi volesse intraprendere il ruolo di figure caratteristiche come s’omini cun sa musca, duttori, assogadoris e via dicendo è invitato a contattare profilo facebook Bois Scalepranu. Ovviamente sono i benvenuti anche i visitatori, che potranno unirsi attivamente alla manifestazione vestendosi a tema, ovvero a s’antiga.

Dove mangiare e dormire a Esclaplano:

Ristoranti e pizzerie, agriturismi e B&B ecco dove mangiare e dove dormire a Esclaplano per il carevale 2017!

Dove si trova e come arrivare a Escalaplano:

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!