Atobios de Carrasegae 2019 a Paulilatino: Ecco il Programma completo di sabato 19 gennaio 2019!

Carnevale 2019 a Paulilatino: come ormai sapiamo il carnevale in Sardegna inizia dalla festa in onore di Sant’Antonio Abate, con i grandi falò che vengono innalzati in suo onore praticamente in ogni paese della Sardegna. E allora ecco che a Paulilatino hanno deciso di organizzare la 13ma edizione della manifestazione “Atobios de Carrasegae“, rassegna di maschere della tradizione sarda e prodotti enogastronomici, nella data di sabato 19 gennaio 2019.

Da non perdere la sfilata delle maschere del carnevale sardo con l’uscita non solo della maschera locale de Sos Corrajos de Paulle e “ateras Maskeras antigas“, ma anche con l’esibizione delle maschere ospiti di Gavoi, Ula Tirso, Cuglieri e Siniscola. Vediamo subito il programma completo:

Programma Atobios de Carrasegae, Paulilatino:

Sabato, 19 gennaio 2019:

  • ore 16,00 – Sfilata delle maschere del carnevale lungo le vie del paese, percorso: partenza in via S. Lucifero (capannone Floris), Viale della Libertà, Piazza Indipendenza, Via Roma, Via Tigelio, Piazza Costituzione, Via Mameli, Via S.Sebastiano e conclusione in P.zza del cimitero. Partecipano i seguenti gruppi:
    • Sos Corrajos – Paulilatino
    • Sos Tumbarinos – Gavoi
    • S’Uurtzu e sos Bardianos – Ula Tirso
    • Sos Cotzulados – Cuglieri
    • Sos Tintinnatos – Siniscola
  • ore 18,00:
    • Conclusione della sfilata con esibizione dei gruppi
    • Degustazione di prodotti enogastronomici della tradizione locale
    • Balli in piazza
  • ore 23,30 – C’era una volta il Club: Dj set con Sandro Azzena

La maschera de sos Corrajos:

sos-corrajos-paulilatino

La composizione della maschera locale de Sos Corrajos è piuttosto recente ed il frutto di una lunga opera di ricerca iniziata già nei primi anni ottanta – scavando nel retaggio storico del paese con la ricerca storica di documenti scritti e con le testimonianze orali delle persone più anziane  – e conclusasi solo nel 2007 con la presentazione dei risultati. I suoi rituali infatti non venivano più celebrati dall’inizio del secondo conflitto mondiale, il che da l’idea del perché il lavoro fatto non sia stato per nulla facile, molti dei dati raccolti ad esempio si sono dimostrati disomogenei e/o discordanti rendendo necessario il ripulire le maschere dalle contaminazioni più palesi e moderne, ma che ha permesso alla fine del percorso di restituirci figure come su Oe, sa Craba, su Domadore, Pedde de Craba, su Randaceddu dei quali vi parlai già su Blogosfere!

Il pozzo di Santa Cristina a Paulilatino:

Paulilatino è peraltro famosissimo per il suo santuario e pozzo sacro di Santa Cristina, che si trova proprio lungo la ss131 ed è tappa obbligata di chiunque si trovi a passare di lì. Il pozzo sacro in particolare è tra i meglio costruiti e conservati di tutta la Sardegna e si ritiene che fosse un vero e proprio osservatorio e calendario astronomico, visto il suo allineamento con gli astri. Molto bello anche il nuraghe dentro il bosco e la Chiesa dedicata a Santa Cristina, con tutte le cumbessias attorno, proprio alla moda nuragica, come si può osservare a pochi passi di distanza. Il sito è gestito dalla , che Società Cooperativa Archeotour.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti:

Vi consiglio di visitare la pagina Facebook dell’evento.

Dove si trova e come arrivare a Paulilatino:

Foto del manifesto (da noi modificato per rientrare nelle specifiche grafiche del nostro blog) e de sos Corrajos dalla pagina Facebook del comune di Paulilatino.

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!