Intossicazione da funghi, troppi casi in Sardegna, ASL Sassari lancia l’allarme!

Intossicazione da funghi, troppi casi in Sardegna: E’ stata finora una grande stagione per la raccolta dei funghi spontanei dal sud al nord dell’isola, ne sono stati raccolti a chili, a cassette e cofani interi. Ma come sempre quando scatta la “corsa all’oro” accade che in campagna e in montagna vadano anche persone non esattamente esperte, ma che non vogliono comunque perdersi la possibilità di partecipare a questa grande festa.

Arriva qui però l’allarme dei micologi, si stanno infatti registrando troppi casi d’intossicazione da funghi, ben 11 lo scorso weekend presso la ASL di Sassari, 13 a Oristano in una settimana. In troppi infatti fanno confusione e mettono nel cestino, senza distinguerli, sia specie buone e commestibili che funghi pericolosi e tossici, ovvero si fidano del parere amici e parenti o mangiano funghi raccolti da terzi.

Come spiega Pietro Murgia Responsabile dell’Ispettorato Micologico di Sassari:

La pericolosità sta nel fidarsi troppo di amici e conoscenti che sostengono di conoscere la commestibilità dei funghi. Purtroppo  funghi che possono sembrare buoni da mangiare nascondono insidie a volte gravissime con il rischio anche mortale, come è successo lo scorso anno ad uno sfortunato raccoglitore che dopo aver ingerito la micidiale “Amanita phalloides” è deceduto nel giro di pochi giorni nonostante i tentativi da parte dei medici di salvargli la vita.

Per questo vi ricordo la lista aggiornata degli ispettorati micologici aperti dalle diverse ASL sarde, con gli indirizzi, i numeri di telefono, giorni e orari di apertura aggiornati al 2015. Presso gli ispettorati micologici troverete infatti a vostra disposizione un esperto micologo che accerterà che i funghi da voi raccolti siano davvero commestibili, non è il caso infatti di correre inutili rischi.

Altro problema dell’affollamento delle campagne della Sardegna è la distruzione del sottobosco, evitate ad esempio di capovolgere i funghi che non conoscete o non commestibili (hanno anch’essi una funzione per il bosco e i suoi animali), forse mai come quest’anno è parso necessario un regolamento uniforme che regoli la raccolta dei funghi in tutta l’isola. Noi vi ricordiamo le 10 regole del buon cercatore di funghi!

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!
Tags:

Commenta!