Tartarughe Sardegna: Tre pugliesi fermati con 16 testuggini nel cofano, denunciati!

Tartarughe Sardegna: Sta per cominciare la stagione turistica e ci risiamo, tre giovani pugliesi hanno probabilmente pensato di finanziare la loro permanenza in Sardegna portandosi via ben 16 tartarughe chiuse nel cofano della propria BMW. Il loro atteggiamento all’imbarco a Olbia ha però insospettito gli uomini del Corpo Forestale che dopo una veloce perquisizione hanno trovato le testuggini – della specie “testudo marginata” – chiuse in tre diversi borsoni. Per loro è scattata la denuncia per commercio di specie protette e maltrattamenti di animali, ovviamente le tartarughe sono state subito liberate.

Le tartarughe vivono libere in Sardegna, ma non si possono portare via, sono infatti specie protetta e si possono commercializzare unicamente se in possesso di regolare certificato CITES (Convenzione Internazionale di Washington) che garantisce che si tratti di tartarughe di seconda generazione nate in cattività, la procedura è comunque lunga e complessa. La violazione di queste norme è rilevante penalmente e anche le multe sono salate, 3400 euro ad animale.

Siamo sicuri che il rischi valga la candela? Lasciamo vivere questi animali tranquilli!

Segui questo blog su FacebookTwitter e Google+!

photo credit: Crux, CC BY-SA 3.0

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!