Autunno in Barbagia 2014 a Meana Sardo: Ecco il programma completo dell’11 e 12 ottobre 2014!

Autunno in Barbagia 2014 a Meana Sardo: Dopo i programmi di Gavoi e Onanì, oggi vi parlo del terzo appuntamento in calendario questo weekend per Autunno in Barbagia 2014. Sabato e domenica infatti – l’11 e 12 ottobre 2014 – anche il paese di Meana Sardo aprirà le proprie cortes e i propri monumenti ai visitatori, permettendoci di riscoprirne le antiche tradizioni e i tutti i prodotti tipici, dall’enogastronomia all’artigianato. A Meana Sardo la manifestazione prende il nome di “Domos Antigas” – costruite in scisto e abbellite da portali alla Campidanese e/o da cornici in trachite e arenaria di stile gotico-catalano – , pensate che le domos aperte saranno ben 71, se non è un record poco ci manca. Nel programma spiccano le tradizioni legate alla preparazione di pani e dolci tipici, oltre a quella del formaggio. Da non perdere anche le escursioni al complesso di Nuraghe Nolza e alla vicina foresta di Ortueri dove ancora si trovano gli antichi forni per la calce. Merita attenzione anche la visita alla torre campanaria con annesso panorama!

Antichissime anche le leggende di un territorio abitato fin dal neolitico – si sono ritrovate qui tre bellissime statuette di altrettante Dee Madri dalle classiche forme abbondanti, simbolo di prosperità – e così si dice che il Nuraghe di Maria Incantada (o Cantada) prenda il nome dalla jana che abitava una volta il nuraghe e che,  mentre tesseva sul suo telaio d’oro con fili d’oro, cantava per il suo innamorato che si trovava invece rinchiuso nel nuraghe Nolza, tenuto prigioniero da un gigante che custodiva un grande tesoro. E’ la leggenda leggenda della jana innamorata e si notano i tanti rimandi alla mitologia classica. Allo stesso tempo, nella tradizione locale, i grandi massi calcarei in località Ortuabis – ovvero l’orto delle api – sarebbero degli alveari pietrificati a causa di una terribile maledizione lanciata per colpire l’avarizia del suo proprietario. Ma eccovi il programma completo di Autunno in Barbagia a Meana Sardo:

portale-meana-sardo

Portale in stile Campidanese a Meana Sardo – photo credit: Pieghevole della manifestazione

Sabato, 11 ottobre 2014:

  • ore 9,30 – Cerimonia di apertura della manifestazione, con  l’inaugurazione dello stand dedicato ai Prodotti tipici dell’economia Meanese, come formaggi, vini, dolci, pasta e pane, ecc.
  • ore 10,00 – Preparazione del pane tipico “ Su Pani Pintau” e preparazione del dolce pasquale tipico meanese “Su Pani ‘e Saba”.
  • ore 11,00 – “A coere su pani” (trasporto del pane al forno per la cottura).
  • ore 11,15 – Preparazione del piatto tipico meanese “Su Succu”.
  • ore 11,45 – “A coere su pani ‘e saba” (trasporto de “Su Pani ‘e Saba” al forno per la cottura).
  • ore 15,00 – Dall’uva al vino (rappresentazione della lavorazione delle uve).
  • ore 16,30 – A poltari su stregiu (tradizionale trasporto del corredo della sposa, alla casa degli sposi).
  • ore 18,00 – Preparazione del formaggio.
  • ore 19,00 – Su pani ‘e coia (riproposta della lavorazione e cottura del pane che si preparava il giorno prima del matrimonio – l’evento sarà animato da canti e balli della tradizione popolare meanese).

Domenica, 12 ottobre 2014:

  • ore 9,30 – Aprono le “Domos Antigas”
  • ore 10,00 – Preparazione del pane tipico “ Su Pani Pintau” e preparazione del dolce pasquale tipico meanese “ Su Pani ‘e Saba”.
  • ore 11,00 – “A coere su pani” (trasporto del pane al forno per la cottura).
  • ore 11,15 – Preparazione del piatto tipico meanese “Su Succu”.
  • ore 11,45 – “A coere su pani ‘e saba” (trasporto de “Su Pani ‘e Saba” al forno per la cottura).
  • ore 15,00 – Dall’uva al vino (rappresentazione della lavorazione delle uve).
  • ore 15,30 – Preparazione de “Sa Saba”.
  • ore 16,30 – A poltari su stregiu (tradizionale trasporto del corredo della sposa, alla casa degli sposi).
  • ore 17,00 – Il percorso delle Domos sarà animato dai canti tradizionali e balli della tradizione popolare sarda.
  • ore 18,00 – Preparazione del formaggio.
  • ore 18,30 – Proiezione dei filmati.

Mappa delle cortes apertas, delle mostre e delle esposizioni a Meana Sardo (clicca per ingrandire):

Mappa cortes, stands, mostre a Meana Sardo

Da non perdere a Meana Sardo:

  • Casa Mattana Dessì,  antica struttura con arredo tipico di famiglia contadina.
  • Casa Manca, antica struttura dedicata all’arte della tessitura.
  • Casa del Pastore, antica struttura dedicata alle attività del pastore.
  • Visita guidata al sito archeologico Nolza – La visita guidata è assicurata da un servizio di bus navetta con partenza dall’area prospicente la chiesa Parrocchiale.
  • Visita e dimostrazione della “preparazione della calce”, presso i Forni siti all’interno della Foresta Ortuabis – La visita guidata è assicurata da un servizio di bus navetta con partenza dall’area prospicente la chiesa Parrocchiale.
  • Visita alla torre campanaria ed alla chiesa parrocchiale di San Bartolomeo Apostolo.
nuraghe-nolza-meana-sardo

Nuraghe Nolza – photo credit: viscardos via photopin cc

Dove mangiare e dove dormire a Meana Sardo:

  • Bed and breakfast “ Su Sonetto” – tel. 0784 64571, cell. 347 5265316.
  • Hotel ristorante pizzeria “Mediana Sarda” – tel. 0784 64241.
  • Ristorante pizzeria “Albachiara” loc. Lasarà – tel. 0784 648008, cell. 335 7458034.
  • Trattoria Antichi Sapori – tel. 0784 64711.
  • Vari punti ristoro allestiti nelle vie del paese.

Dove si trova Meana Sardo:

dove-si-trova-meana-sardo

Per maggiori informazioni: Associazione Turistica Proloco Meana Sardo – C.so Giovanni Mura Agus sn – cell. 338 9884388 – mail: [email protected]

Vi ricordo che potete seguire questo blog anche su FacebookTwitterGoogle+.

LINKS UTILI:

Come arrivare a Meana Sardo

 

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!