Monumenti Aperti 2015 ad Alghero, Iglesias, Porto Torres, Sant’Antioco, Tortolì

Monumenti Aperti 2015: Nuovo grande appuntamento con Monumenti Aperti questo weekend, il 16 e 17 maggio 2015 infatti, saranno ben 16 i paesi ad aprire le porte dei propri siti culturali, monumenti e aree archeologiche: Alghero, Calasetta, Capoterra, Iglesias, Marrubiu, Padria, Porto Torres, Portoscuso, Sant’Antioco, Sennori, Serramanna, Siddi, Tortolì-Arbatax, Uras, Villacidro, Villanovafranca. Le visite si renderanno possibili grazie ai tanti volontari che operano per la riuscite della manifestazione per la promozione del proprio territorio, paese, città.  Tutte le visite sono gratuite, mentre circa gli orari di apertura, vi consiglio di consultare le guide dedicate a ogni singola località (con tanto di mappa e di programma agli eventi collaterali). Guide che vediamo adesso assieme a qualche consiglio su cosa vedere tra i 230 monumenti visitabili!

Lista dei siti visitabili per Monumenti Aperti, provincia per provincia:

Monumenti Aperti nel nord ovest della Sardegna, il 16 e 17 maggio 2015:

Monumenti Aperti ad Alghero 2015:

Partiamo dalla cittadina catalana, vero e proprio scrigno di innumerevoli tesori, aprono ben 36 monumenti, tra i quali il nuraghe e il villaggio di Sant’Imbenia, la necropoli di Anghelu Ruju,  ma anche la Cattedrale e il campanile di Santa Maria, il Museo Manno e quello del Corallo, le torri cittadine e le Tenute Sella e Mosca. Questa è la guida completa ai monumenti di Alghero. Vi ricordo che nella giornata di domenica, nella borgata di sa segada si terrà anche la Sagra delle fragole della Nurra, mentre da lunedì scorso è stata ufficialmente riaperta l’Escala del Cabirol, la via d’accesso via terra alle Grotte di Nettuno (che però non partecipano all’iniziativa, sono aperte, ma si paga).

Monumenti Aperti a Porto Torres  e all’Isola dell’Asinara 2015:

Nel nord ovest della Sardegna apre i propri monumenti anche Porto Torres, che include nel suo territorio anche l’isola dell’Asinara. Tra i 26 siti a disposizione consigliatissimi la chiesetta e gli ipogei di Balai vicino (ma anche la chiesa di Balai lontano),  l’Antiquarium Turritano e le rovine di Turris Libisonis, le tombe, necropoli e ipogei variiil ponte romano e siti all’Asinara (dall’ ossario austro ungarico al Carcere di Campu Perdu). Scopri adesso tutti i monumenti visitabili a Porto Torres.

Monumenti Aperti a Sennori 2015:

Aprono 13 monumenti anche a Sennori, tra chiese (ben cinque), fontane (delle conce, fritta e funtana noa), alla tomba dei giganti e domus de janas del territorio, trovate qui la guida completa.

Monumenti Aperti a Padria 2015:

Sono 9 i siti aperti in questo piccolo centro del Mejlogu, da visitare il complesso archeologico di Palattu – importante sito frequentato dall’età nuragica fino a quella post medievale – , il Museo Civico Archeologico, chiese, oratori e case tipiche. Ecco la guida ai monumenti di Padria.

Monumenti Aperti in Ogliastra, il 16 e 17 maggio 2015:

Monumenti Aperti a Tortolì e Arbatax 2015:

Sono 20 i monumenti visitabili tra Tortolì e Arbatax, dalla vecchia peschiera alle tante chiese, dal faro bellavista alle torri costiere, dal complesso archeologico di s’ortali e su monti – vicino alla spiaggia di Orrì – al Museo d`Arte Contemporanea all’aperto “Su Logu de s`Iscultura”. Trovate qui la guida completa ai monumenti in territorio di Tortolì e Arbatax.

Monumenti Aperti nell’Oristanese, il 16 e 17 maggio 2015:

Monumenti Aperti a Marrubiu e Uras 2015:

Pochi i monumenti aperti a Marrubiu, solo 6, ma decisamente curiosi dalla chiesa e monastero Ortodossi, al complesso archeologico del Praetorium romano – luogo di sosta dei governatori della provincia di Sardegna e Corsica diretti verso i Forum Traiani (oggi Fordongianus) – , fino alla chiesetta campestre di ZuradiliUras apre le sue chiese e case campidanesi, ma soprattutto io vi consiglio una visita al nuraghe de “sa domu beccia”, con mastio centrale e ben sette torri raccordate da un bastione, un gran numero di scale da l’idea di quella che doveva essere la complessità dell’edificio. Siamo alle falde del monte Arci.

Monumenti Aperti nel Medio Campidano, il 16 e 17 maggio 2015:

Monumenti Aperti a Siddi e Villanovafranca 2015:

Tra i paesi da visitare nel weekend vi consiglio senz’altro Siddi  e la sua giara, non solo per la Tomba dei giganti di sa Domu e s’Orcu, tra le più massicce e spettacolari dell’intera Sardegna, ma anche per il Parco e Nuraghe sa Fogaia, per il Museo ornitologico e poi ovviamente per Casa Puddu, sede del famoso ristorante di Chef Petza!  A Villanovafranca aprono le tre chiese del paese e i monumenti archeologici che ruotano intorno alla Fortezza Nuragica di Su Mulinu (dove è stato trovato il famoso altare a forma di nuraghe e al quale è ctato dedicato il civico museo archeologico). Domenica a Villanovafranca ci sarà anche la Sagra della mandorla, questa invece la guida ai monumenti visitabili tra Siddi e Villlanovafranca.

Monumenti Aperti a Villacidro 2015:

A Villacidro aprono 16 monumenti, da quelli naturali – come la Cascata de sa Spendula o il Parco di Castangias – a quelli cittadini, come le tante chiese (inclusa quella campestre di San Sisinnio) o il famoso lavatoio in stile liberty, da non perdere anche l’antico Mulino Cadoni e la Casa Dessì (oggi sede della fondazione dedicata al famoso scrittore). Ecco la mappa e la guida dei monumenti visitabili a Villacidro.

Monumenti Aperti a Serramana 2015:

Sono la chiesa patronale di San Leonardo, la shiesa di Sant’Angelo e l’annesso Museo della Memoria e Tradizioni Religiose, il Complesso Conventuale di San Sebastiano e il Monte Granatico e “Is Postus” i pezzi forti tra i 5 monumenti aperti invece a Serramanna, qui l’elenco completo con la mappa.

Monumenti Aperti nel Sulcis Iglesiente, il 16 e 17 maggio 2015:

Monumenti Aperti a Iglesias 2015:

Altra grande città che apre i propri monumenti è Iglesias, nel sud ovest della Sardegna, che apre ben 40 siti, dal Castello Salva Terra alle tante chiese (ben 12, a partire dalla Cattedrale di Santa Chiara), dal Cimitero Monumentale all’incantevole Casa Rodriguez e poi ancora le Mura Pisane, il Museo dell’Arte Mineraria e quello della Civiltà mineraria, Nebida, palazzi (da non perdere l’itinerario del liberty), piazze e parchiQuesta è la guida completa ai monumenti di Iglesias.

Monumenti Aperti a Sant’Antioco e Calasetta 2015:

Ben 21 i siti aperti a Sant’Antioco, di recente definita la città più antica d’Italia, consigliatissimi la Basilica e le catacombe di Sant’ Antioco Martire, il villaggio ipogeo (piuttosto sconvolgente), il Forte Sabaudo dalla curiosa storia, il Museo del Bisso, il Tofet e il Museo archeologico. Se volete camminare in campagna vi consiglio la Tomba dei giganti di Niu de su crobu, non tanto per la sua spettacolarità o per il suo grado di conservazione, ma per l’incantevole paesaggio circostante. Di lì si arriva velocemente anche al vilaggio nuragico e al pozzo sacro Grutti ‘e Acqua (entrambi in uno stato di conservazione piuttosto scadente, ma li consiglio ugualmente agli amanti dell’archeologia). A Calasetta invece aprono 4 monumenti, dalla batteria navale mangiabarche, alle Torre Sabauda, fino al Museo d’Arte Contemporanea (MACC). Questa è la guida completa ai monumenti visitabili sull’ isola di Sant’Antioco.

Monumenti Aperti a Portoscuso 2015:

A Portoscuso aprono 7 siti, dalla fontana de is piccus alla laguna di Bois Cerbus, dalla torre a su Pranu e su Marchesu. Ecco la guida ai siti di Portoscuso.

Monumenti Aperti nel Cagliaritano, il 16 e 17 maggio 2015:

Monumenti Aperti a Capoterra 2015:

Chiese e torri costiere protagoniste anche a Capoterra, dalla chiesa stazionale di Sant’Efisio – Su Loi, a quella di San Griolamo e Santa Barbara, dalla Torre costiera di su Loi alla Biblioteca Comunale “Sergio Atzeni” (ospitata in un edificio di fine ‘800 dalla lunga storia). Da non perdere anche la casa Melis e la casa SpaccinoQuesta è la guida completa ai monumenti di Capoterra.

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

PER GLI EVENTI: consigliamo di visitare sempre i link fonte prima di mettersi in viaggio, per verificare eventuali aggiornamenti dei quali noi potremmo non essere venuti a conoscenza.
PER MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE:: visitate sempre i link a siti e pagine social ufficiali di ogni struttura museale o archeologica prima di mettervi in viaggio, orari e prezzi potrebbero infatti cambiare durante il corso dell'anno.
COPYRIGHT: poniamo la massima attenzione nella scelta delle foto e dei contenuti. Essi sono nostri o ci sono stati concessi dai diretti proprietari (fotografi, artisti, organizzatori, uffici stampa) oppure sono disponibili nel libero dominio. Linkiamo sempre le nostre fonti. Per qualsiasi dubbio o segnalazione contattaci subito.
REFUSI: purtroppo di questi tempi si scrive iper veloci, può capitare perciò, malgrado ci si metta la massima attenzione e si rilegga sempre l'articolo, che il nostro occhio non veda eventuali errori o refusi. Siete pregati di segnalarceli immediatamente, grazie!

Commenta!